Chi Siamo

Ispirandosi al tributo storico letterario sentimentale della famiglia Cùnsolo, attraverso libri e giornali, che testimoniano dal secolo scorso, l’amore per la storia e per la patria di questa famiglia, alcuni suoi componenti hanno fondato questa associazione a Padova.
Il personaggio Belzoni che ha dato il nome all’associazione, meritava di essere più riconosciuto, per le sue gesta e le sue scoperte nella sua città, per cui lo abbiamo ritenuto meritevole e da emulare, in riferimento al periodo storico che stiamo attraversando.Ha saputo suscitare in noi interesse e curiosità, ma sopratutto la forza e la caparbietà di andare controcorrente, producendo cultura, laddove imperversa l’ignoranza.Ci auguriamo di raggiungere ogni obbiettivo che si prefigge l’associazione, facendoci conoscere per le piazze del Veneto e mettendoci la faccia!

 

 

 

L’Associazione culturale Belzoni, vuole essere un punto di riferimento importante a Padova e nel Veneto,un’istituzione, cioè, in cui l’attività di ricerca, oltre ad offrire un contributo socio culturale alla città, consenta di continuare a migliorare la qualità dei programmi informativi e di mantenere viva nella memoria di tutti un importante personaggio, poliedrico e multiculturale,come Giovanni Battista Belzoni.

g-b-belzoniL’offerta didattica-culturale, per le scuole, coadiuvata dall’Associazione, include i vari incontri-dibattiti, che si terranno in città, e non solo, e garantirà un continuo aggiornamento per rendere celebre questo personaggio, nella sua città.Il programma proposto sarà settennale, unico nel panorama scolastico cittadino, e concentrato, soprattutto, nel contesto dell’eccellenza del personaggio Belzoni. L’obiettivo principale dell’Associazione è quello di eleggere il cittadino, lo studente o qualunque soggetto interessato,a protagonista di un’esperienza interessante, che non deve passare in secondo piano,affinché Padova possa diventare a pieno merito “la città del Belzoni“.

L’Associazione si prefigge un programma di sette anni, perché vuole ricordare i viaggi esplorativi belzoniani iniziati nel 1816 e terminati nel 1823 con la sua morte prematura avvenuta in circostanze misteriose. La sua morte avvolta nel mistero ci lascia sconcertati perché di lui non esiste alcuna sepoltura, però ci affascina pensare che in soli 45 anni sia riuscito a vivere una vera “missione impossibile” costellata di pericoli, ma sempre insieme all’inseparabile moglie Sarah. Oggi il grande Belzoni è l’ispiratore naturale di personaggi del calibro di Indiana Jones, grazie alla simpatia suscitata allo scrittore George Lucas o di film come la Mummia, dove i protagonisti, sulla scia della tomba di Seti I, scoperta dallo stesso, lasciano immaginare il Belzoni e la moglie Sarah, indissolubili (o inseparabili ?) in ogni viaggio, che poi diventa avventura. Decine di edizioni del suo “Narrative” e altre decine di autori lo hanno conclamato pioniere dell’egittologia.

In ciò che sono state le gesta di questo nostro grande concittadino, risiedono le nostre grandi motivazioni.

  • Attivazione di un percorso di studi in collaborazione con le scuole elementari, medie, superiori e università. Mireremo a dare una cognizione formativa sul personaggio, affinché gli studenti possano acquisire la giusta conoscenza, per affrontare con competenza temi, seminari e dibattiti.
  • Eccellenti relatori con competenze riconosciute avanzeranno, nei nostri incontri, imprescindibili motivazioni per amare il nostro grande concittadino.
  • Docenti provenienti dal panorama universitario trasmetteranno le loro conoscenze.
  • Svolgimento di attività su strutture altamente qualificate, in modo che l’idea del personaggio possa rimanere viva.
  • Attività culturali che mirino a rendere il percorso di studi e gli approfondimenti alla portata di tutti.
  • Per coinvolgere la popolazione, sarà attivato un programma con trofei sportivi, appuntamenti nei centri commerciali, nelle strade e nelle piazze, per farci conoscere e interessare la gente.